Il selfie porno sotto l’ombrellone

selfie-porno-ditalino-in-spiaggia

Eccola, distesa al sole di un caldo pomeriggio estivo. La troietta ha la pelle ambrata e si lascia cullare dal rumore delle onde e dal chiasso dei vicini di ombrellone. Gli amici nuotano tranquillamente e si divertono nell’acqua di questa torrida estate appena iniziata. Si guarda un po’ intorno, ha una strana voglia che la pervade.. e, dopo aver piazzato il telefonino poco distante dalle sue gambe appena aperte, sposta il costume ed inizia a toccarsi la figa! Eh si, questa sembra la nuova moda del momento, ragazze che si sditalinano in spiaggia e condividono i loro video hot con il popolo della rete. E chi l’avrebbe mai sospettato qualche anno fa, quando al mare si andava solo per prendere il sole o al massimo per farsi una nuotata. Nel tempo del sesso inflazionato sono migliaia i filmini amatoriali, i cosiddetti selfie porno di giovani disinibite eccitate al solo pensiero di essere guardate mentre si toccano la passerina: ma il loro pubblico non sono solo gli occasionali passanti del bagnasciuga, ma le orde di internauti segaioli sempre in cerca di nuove pseudo avventure sessuali per farsi la quotidiana sborrata davanti al pc… E’ anche vero che il caldo e tanti corpi seminudi hanno la tendenza ad amplificare l’eccitazione, ma prima ci si limitava a farsi una sveltina dietro gli scogli o nella pinetina.. ma ora è il tempo della convisione illimitata, dove un orgasmo in una qualsiasi spiaggia della riviera adriatica farà la potenziale gioia di un ragazzo arrapato che si trastulla il cazzetto in qualche sobborgo della periferia di Tokyo!

Potrebbero interessanti